• Qualche parola sul progetto che portiamo avanti per un’animazione alternativa e a misura di bambino  Cerchiamo, senza forzare, un rapporto sincero con i bambini e partendo da questo ci avviciniamo senza fare troppo rumore.

    La festa è strutturata in tre fasi

    Un’accoglienza con un piccolo laboratorio creativo ed eventualmente qualche trucco per i bambini. Spesso raccogliamo i bambini intorno ad un cartellone gigante per realizzare delle opere collettive o delle attività su soggetti personalizzati. (tutto dipende dall’età dei bambini)

    Naturalmente la festa è gioco, movimento, allegria. La fase centrale si sviluppa infatti con giochi che coinvolgono i bambini in attività fisiche: attività con la musica, movimenti creativi: ad esempio facciamo un gioco  con dei petali colorati (cartoncini) in cui i bambini raccolgono i petali e formano sole, nuvole e fiori accostandoli. Giochi con la musica, ma anche le classiche palline colorate o giochi che si fanno in cerchio. Il tutto cercando di coinvolgere i bambini stimolando fantasia e creatività.

    In chiusura uno spettacolo di clownerie, giocoleria (palline, cerchi, clave e contact, giocoleria luminosa), bolle di sapone giganti. Abbiamo anche uno spettacolo in cui interagiscono i personaggi del teatrino con il giocoliere. Il tutto coinvolgendo i bambini all’interno dello spettacolo

    Tutte le attività sono adattabili all’età dei bambini.